Come lasciar andare con Ho’oponopono la dipendenza emozionale?

L’origine della dipendenza emotiva è nella nostra prima infanzia poiché, viviamo in una società malata, anche i tuoi genitori stavano imparando ad amare e, sebbene facessero il meglio che sapevano e potevano, presentavano anche gravi disfunzioni.

I tuoi genitori erano eredi del loro tempo e delle loro circostanze, e hanno fatto quello che potevano.

Ti hanno amato a modo loro, con le loro mancanze, e sicuramente hanno imparato ad amare grazie a te perché hanno sperimentato tante difficoltà nell’amarsi… hanno sicuramente fatto quello che potevano.

 

Ti hanno amato in modo condizionato, le loro paure si sono infiltrate nel loro amore e ti hanno fatto credere che dovevi fare delle cose, ottenere cose in modo che ti amassero.

Mettono il seme dell’amore condizionato, l’amore che si basa su “ti amo se ti comporti bene”, oppure “se porti a casa bei voti” o “se stai zitta” o “se fai come loro vogliono”. Ti hanno fatto credere che dovevi guadagnarti l’amore, che dovevi fare ciò che si aspettavano di te per essere amata, questa situazione era devastante per i tuoi sentimenti in tenera età.

 

La cosa più curiosa è che non devi fare nulla per essere amata perché sei già amore, sei già degna meritevole dell’amore.

Sei amore e meriti tutto l’amore per l’essere di luce che sei.

Ma sei cresciuta credendo che ti mancasse, credendo che l’amore doveva essere guadagnato, che dovevi lottare per questo, fare certe cose, raggiungere e fare sacrifici, osserva le leggi fondamentali di come funziona l’Universo.

“Il simile attira il simile”, “come è dentro, così è fuori”.

 Cioè, se pensi di dover lottare per l’amore e ti identifichi come un essere carente, lo rendi reale.

Se pensi di essere una persona brutta, anche se in realtà sei bella, il mondo ti darà un riflesso in cui sei brutta.

 

Questo è il tuo potere, sei un essere molto potente, ma hai il libero arbitrio di creare ciò che vuoi dal tuo potenziamento personale.

Se il bisogno di sicurezza non è stato soddisfatto nella tua infanzia, cercherai qualcuno con i soldi, inconsciamente sembrerà super attraente e ti innamorerai.

Questo è molto criticato socialmente, tuttavia nessuno critica il fatto che socialmente abbiamo relazioni basate sulla dipendenza emotiva, nella ricerca di affetto e riconoscimento che non si è ricevuto durante l’infanzia.

 

Generalmente la ricerca affettiva è più legata alle carenze legate alla madre e la ricerca di riconoscimento è più legata al padre.

Se quando eri bambina tuo padre non ti riconosceva e non ti disapprovava, cercherai ancora e ancora uomini che ti approvino e ti riconoscano.

Ecco perché sarà importante per te avere titoli e risultati esterni che possano dimostrare il tuo valore.

Ci siamo tutti innamorati di quei giochi, e cadiamo ancora e ancora.

La verità è che in questo modo sei riuscita solo a mettere un cerotto temporaneo sul tuo dolore, sei riuscita solo ad alleviare la tua mancanza per un breve periodo di tempo, ma quel dolore riaffiorerà e ti sentirai delusa e delusa, perché il tuo partner non ti rende felice.

Questo approccio non ha senso perché in nessun caso il tuo partner ha il potere di renderti felice o supplire alle tue carenze.

 

Poiché il simile attrae il simile e tu sei energia e frequenza vibrazionale, attirerai qualcuno in sintonia con te nella tua vita.

Se vibri nella mancanza e nel bisogno, pensando che hai bisogno di qualcuno per essere felice, manifesterai una relazione nel piano fisico con qualcuno che presenta caratteristiche simili, magari in un altro formato e versione ma con la stessa frequenza di carenza.

Ancora una volta, piccoli specchi. Aspettare che quella persona soddisfi il tuo bisogno di affetto, sicurezza e riconoscimento genera solo contratti e relazioni basate sulla paura.

L’unico che può assumersi la responsabilità di coprire i tuoi bisogni sei Tu.

 

Nessuno può essere responsabile di soddisfare il tuo bisogno di affetto, riconoscimento, ecc.

E finché lo cercherai fuori, sperimenterai solo un cuore spezzato, qualunque sia il partner.

L’unica opzione percorribile è che ti prendi la responsabilità della tua vita, come ci insegna Ho’oponopono e ti prendi cura dei tuoi bisogni, iniziando a smettere di reprimerli cercando costantemente l’approvazione esterna.

 

Fin da bambina hai imparato a reprimere i tuoi bisogni in cerca di approvazione.

Eri più consapevoli di ciò di cui gli altri avevano bisogno per poter guadagnare il loro affetto che per prenderti cura di te stessa.

Una parte molto importante della crescita personale e della creazione di autostima è imparare a riconoscere i tuoi bisogni, ognuno di loro, a sentirli, dargli spazio e ascoltarli, cercando di soddisfarli.

È importante sapere che non c’è niente da ottenere. Devi ripetere solo a te stessa che non devi ottenere nulla o ottenere alcun risultato per essere amata, devi solo amarti te stessa. Non devi dimostrare il tuo valore perché è intrinseco alla tua condizione umana solo per il gusto di essere.

Sei un’espressione della Divinità e sei degna di tutto l’amore solo per essere.

 

Le persone con la maggiore dipendenza emotiva che ho incontrato sono quelle che hanno sperimentato l’abbandono durante l’infanzia.

La solitudine che hanno vissuto durante l’infanzia li ha fatti soffrire molto, il che li porta nella loro vita adulta a farsi prendere dal panico per la solitudine e a fare tutto il necessario finché non rimangono soli a costo di annullare la loro vita.

 

Sai già che siccome la vita è uno specchio, in fondo sei sempre davanti a te stessa, così che se liberi gli altri in realtà stai liberando a te stessa e guarisci, perché stai Lasciando Andare.

Lasciar andare Ti libera da tutto quel dolore emotivo accumulato dentro di te, ti permette di riconnetterti con il tuo cuore.

Al contrario, se non Lasci Andare, la vita non ha altra scelta che fornirti nuove opportunità di guarigione attraverso i tuoi futuri partner con i quali vivrai situazioni simili a quelle che hai vissuto con i tuoi genitori, in modo che puoi imparare ad amare e lasciar andare.

La vita ci insegna sempre a lasciar andare….

 

Se vuoi iniziare il tuo nuovo cammino, ti aspetto al percorso del bambino interiore clicca qui

Iscriviti alla mia mailing list per ricevere in anteprima le notizie sui corsi gratuiti, sconti, sorprese e regali!

Iscriviti alla mia mailing list per ricevere in anteprima le notizie sui corsi gratuiti, sconti, sorprese e regali!